BOMA SOFTWARE
software engineering & web solutions

     
Cos’è e²
Software gestionali ERP. E Quadro è il software gestionale ERP di Boma Software è un ERP (Enterprise Resource Planning) modulare che integra attività aziendali verticali, come ad esempio la produzione, l’approvvigionamento oppure orizzontali come il marketing, le forze vendita, la gestione delle risorse umane al fine di realizzare una integrazione ed automazione dei processi aziendali.
Le conseguenze di una gestione non integrata comportano tutta una serie di costi di tipo amministrativo e procedurale come ad esempio una massiccia duplicazione dei dati , la probabile data corruption, la complessità dell'intero sistema che si traduce in costi elevati. Per ovviare a tutto questo, si propone di gestire ed integrare tutti i processi strategici aziendali.

Perché e²
Studio dei flussi informativi aziendali

E² sta per engineering ed engine. Infatti progettazione, organizzazione aziendale ed efficienza del software sono gli obbiettivi di e². Noi pensiamo che, più che un semplice software, un ERP è un vero e proprio progetto che richiede l'integrazione totale di uno strumento software all'interno di un'organizzazione e di una struttura specifica poiché la sua realizzazione nell'azienda implica delle modifiche importanti a livello delle abitudini di lavoro della maggior parte dei dipendenti.
L’elemento organizzativo e i rapporti umani all’interno di un’azienda sono elementi troppo spesso sottovalutati come fattore di successo nell’implementazione di un sistema che inevitabilmente va a modificare il precedente stato dei fatti.
Coinvolgere nel cambiamento la squadra di lavoro è il primo elemento.

Il motore aziendale (engine)

E² rappresenta un software capace di offrire efficienza di soluzioni tecniche ed architetturali. E² sfrutta un’architettura client server e moduli web che hanno come comune denominatore strutture di database studiate ad hoc ed una programmazione software che ne esalta la duttilità e la velocità di esecuzione.
E² impiega SQL server di Microsoft, MySQL e prossimamente anche PostGre come motore di database. Tecnicamente il segreto della riuscita del progetto ERP sta nel realizzare una struttura di database adeguata a gestire i bisogni dell’azienda attuale ma anche futura.
SQL Server, MySQL, Oracle e PostGre

Mai avere paura del nuovo: non solo pacchetti
In E² Boma software ha sviluppato tutta una serie di pacchetti che vanno dalla  gestione di moduli base per bollettazione, fatturazione, ordini, preventivi ecc., alla gestione magazzino, alle tecniche di gestione delle scorte,  alle distinte base, ai cicli di lavorazione, al costo standard del prodotto, alla contabilità industriale, al modulo vendite, agenti e provvigioni, alla gestione pianificazioni, ai moduli di produzione, ai moduli di gestione commesse, alla gestione imprese edili, alla gestione ingrossi,  alla gestione tour operator e ai moduli web based (applicazioni web) ecc..
Ma quello che conta è che non cerchiamo di imporre qualcosa di già “riscaldato”.
Non abbiamo paura del nuovo, perché noi consideriamo questi moduli solo come il risultato delle nostre esperienze passate che si devono arricchire con quella che in quel momento stiamo studiando.
Ogni impresa è un mondo a parte e lo studio dei flussi informativi che noi facciamo sempre precedere all’implementazione di E² ne è la prova.
Condividi

E² ed il cruscotto aziendale
Il cruscotto aziendale è uno strumento essenziale per il controllo dei parametri vitali della nostra azienda.

Cruscotto aziendale, cruscotto analisi OLAP
Il cruscotto raccoglie la gran parte dei dati riferibili alle diverse funzioni ed aree aziendali raggruppandoli in un’unica videata impostata secondo criteri di selettività, focalizzazione, completezza, espandibilità, ed integrabilità.
Monitorando a “vista” tutti i più importanti parametri che caratterizzano la nostra attività possiamo analizzare tutti quei valori che si discostano dagli obbiettivi attesi. Quindi, con indagini di approfondimento come la drill down tecnology possiamo andare a scovare quell’elemento o quegli elementi che hanno fatto fallire l’obbiettivo.

Come si valuta l’efficacia di un cruscotto?

Sono molteplici i parametri che determinano l’efficacia di un cruscotto. Innanzitutto la struttura dei dati che li produce,  la cadenza di aggiornamento dei dati (possibilmente in tempo reale),  poi gli algoritmi utilizzati,  la formattazione grafica,  e gli effetti zoom (ovvero come viene organizzato il dettaglio).

Drill down tecnology
Altro elemento fondamentale è la possibilità di correggere in corso la struttura del cruscotto in modo che il decisore che utilizza lo strumento possa implementare continuamente nuove funzionalità o modificare quelle esistenti.